Ambiente Legale Digesta Gennaio-Febbraio 2018

Focus

La deroga prevista dall’art. 230 co. 1 del TUA è applicabile ai rifiuti contenenti amianto?


di Niky Sebastiani

Come noto, la deroga prevista dall’art. 230 co. 1 del TUA offre notevoli facilitazioni operative per i soggetti incaricati della manutenzione. Per tale ragione, quindi, frequentemente i gestori del S.I.I usufruiscono di tale disciplina per la manutenzione delle reti acquedotto e fognarie dagli stessi gestite. Purtuttavia, occasionalmente può accadere che nell’ambito di tale attività manutentiva i medesimi gestori si trovino a dover sostituire delle vecchie tubature contenti amianto, in tal modo creandosi dei dubbi sulla legittimità del ricorso – in tale ipotesi – alla disciplina derogatoria in parola. Ciò premesso, il presente contributo si pone l’obiettivo di individuare se i Gestori del S.I.I. possano avvalersi delle deroghe previste per il deposito temporaneo dei rifiuti provenienti da attività da manutenzione  ai sensi del citato art. 230 del TUA anche per i rifiuti contenenti amianto  prodotti nei diversi cantieri d’intervento - e, quindi, se sia possibile procedere alla costituzione del deposito temporaneo  presso le proprie sedi locali  in assenza di autorizzazione al deposito preliminare D15.


LEGGI DI PIU'

Sommario
aggiornamento
focus
gestione
albo
231 anticorruzione