Come il Covid ha cambiato i nostri rifiuti: la Relazione sull’emergenza epidemiologica Covid-19 e ciclo dei rifiuti arriva alla Camera

18 novembre 2020

La Camera ha approvato, in data 5 novembre 2020, la risoluzione n. 6-00147, presentata alla Relazione sull'emergenza epidemiologica Covid-19 e ciclo dei rifiuti, documento già approvato dalla Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati l'8 luglio 2020.
La Relazione analizza la gestione del ciclo dei rifiuti nel periodo dell'emergenza, nonché gli effetti, tra l'altro, delle misure di contenimento come la grande produzione di rifiuti sanitari. Emerge, quindi, come si è modificata in tale periodo la produzione di ogni singolo flusso di rifiuti.
Precisamente, richiamando un monitoraggio condotto da Utilitalia nel periodo compreso tra il 21 febbraio e il 9 maggio 2020, si evidenzia una diminuzione della produzione di rifiuti urbani nel 2020, rispetto al 2019, più o meno equivalente sia nel flusso di differenziata sia di quello dell’indifferenziata. La contrazione delle attività produttive ha determinato la riduzione dei rifiuti speciali e gli assimilati provenienti da dette attività.
Manca, inoltre, il rifiuto "verde" per gli impianti di compostaggio, diretta conseguenza delle attività manutentive. Come c'era da attendersi, infine, si registra un aumento dei rifiuti sanitari a rischio infettivo.