Riciclaggio navi: nuovi impianti autorizzati!

03 febbraio 2020

In GU Ue del 23 gennaio è stata pubblicata la Decisione di esecuzione della Commissione n.95/2020, del 22 gennaio 2020che modifica la decisione di esecuzione (UE) 2016/2323 che istituisce l'elenco europeo degli impianti di riciclaggio delle navi a norma del regolamento (UE) n. 1257/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio.

Il Regolamento n. 1257/2013, infatti, in armonia con la Convenzione di Hong Kong ha disciplinato la rottamazione delle navi dell’Unione europea che può avere luogo solo presso impianti autorizzati, scongiurando in tal modo pratiche azzardate di riciclaggio molto diffuse.

Si è istituito, quindi, un elenco europeo degli impianti di riciclaggio delle navi, che figura nella decisione di esecuzione (UE) 2016/2323  della Commissione.

La Commissione adotta atti di esecuzione per aggiornare regolarmente l’elenco europeo e, quindi, può procedere:

  • ad un nuovo inserimento;
  • ad una eliminazione di un impianto

In seguito all’autorizzazione di nuovi impianti e alla proroga di alcuni esistenti si è reso opportuno oggi modificare di conseguenza la decisione di esecuzione (UE) 2016/2323.