Ambiente Legale Digesta, Settembre - Ottobre 2016

gestione

Esenzione dall’utilizzo del formulario per i rifiuti urbani

di Lucia Giulivi 

Con il presente contributo si vuole procedere all’analisi del regime derogatorio previsto per la tenuta del Formulario di identificazione rifiuti per il trasporto degli urbani svolto dal gestore del servizio pubblico.
Ed invero, l’articolo 193 del D. Lgs. 152/2006 prevede l’esenzione dal FIR per il trasporto dei rifiuti urbani effettuato dal gestore del servizio pubblico. La norma, tuttavia, non risulta chiara in merito all’ambito di applicazione della deroga. Si procederà pertanto ad analizzare i confini della citata normativa cercando di fare chiarezza sulle possibilità applicative della stessa.


  • Ad oggi esistono due versioni dell’art. 193 del D.Lgs. 152 del 2006.
  • Il trasporto dei rifiuti deve essere accompagnato da un formulario di identificazione dei rifiuti.
  • L’art. 193 del D.Lgs. 152/2006 prevede un’esenzione in merito all’obbligo di tenuta del FIR per il gestore del servizio pubblico che trasporta rifiuti urbani.
  • L’esonero è però limitato ai soli casi in cui il trasporto è effettuato nel territorio dei comuni per i quali il servizio è gestito.
  • L’esenzione può essere applicata, tuttavia, anche quando il trasporto avviene fuori dal territorio in cui è svolto il servizio ma l’impianto di destinazione è indicato nell’atto di affidamento e viene utilizzato lo stesso mezzo della raccolta.
  • La mancata ricorrenza delle condizioni previste dalla norma comporta l’applicazione delle sanzioni di cui all’articolo 258 del D.Lgs. 152 del 2006.

LEGGI DI PIU'