Ambiente Legale Digesta Gennaio - Febbraio 2019

Focus

Impatto acustico: valori limite, salto di classe e rischio sanzionatorio


di Roberta Tomassetti

La normative di legge in materia di impatto acustico - L. del 26 ottobre 1995, n. 447 e D.P.C.M. del 14 novembre 1997 - prevede un’articolata serie di valori limite che le attività, produttive e commerciali, devono rispettare per evitare di incorrere in sanzioni, tanto di natura penale, quanto di natura amministrativa.
Peraltro, il superamento dei valori limite può, a certe condizioni, determinare in capo alle imprese anche una responsabilità di natura civile nei confronti di eventuali terzi danneggiati.
Il rischio di incorrere in dette responsabilità è aumentato laddove la zonizzazione acustica predisposta dal Comune preveda un c.d. salto di classe.
L’articolo propone una sintetica ricostruzione della disciplina di legge in materia di impatto acustico e valori limite, al fine di delineare gli strumenti azionabili dai titolari di attività d’impresa in caso di salto di classe e circoscrivere i rischi sanzionatori connessi ad uno sforamento dei parametri della zonizzazione acustica.


ACCEDI PER LEGGERE

Sommario
aggiornamento
focus
gestione
231 anticorruzione
il punto sull'albo