Ambiente Legale Digesta Luglio-Agosto 2019

Gestione

La configurabilità del reato di scarico di reflui fognari al di fuori dei limiti tabellari


di Giacomo Betti



La giurisprudenza si interroga sulla configurabilità del reato ai sensi dell’art. 137, comma 6, D.lgs. 152/2006, a carico di un gestore di impianti di trattamento delle acque reflue urbane che, nell’effettuare lo scarico, superi i valori limite previsti dalla tabella 3 dell’allegato 5 alla Parte Terza del TUA, anche quando si tratti di sostanze diverse da quelle elencate nella tabella 5 del richiamato allegato 5.


ACCEDI PER LEGGERE