Ambiente legale Digesta, Luglio - Agosto 2016

RUBRICA - IL PUNTO SULL'ALBO

La variazione dell’iscrizione in caso di affitto di ramo di azienda. Circolare n. 536 del 27 maggio 2016

Delibera n. 7 del 25 novembre 2014 – Affitto d’azienda


Con delibera n. 7 del 25 novembre 2014, il Comitato nazionale ha disciplinato, anche ai fini dell’articolo 18, comma 5, del decreto 3 giugno 2014, n. 120, i casi di variazione dell’iscrizione all’Albo che prevedono il trasferimento dell’iscrizione stessa ad altro soggetto giuridico, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, fusioni, incorporazioni, scissioni, donazioni, cessioni d’azienda o di ramo d’azienda, conferimenti. È stato richiesto, al riguardo, se tra i suddetti casi
possa essere annoverato anche l’affitto di azienda o di ramo di azienda. Il Comitato nazionale ritiene che possa essere considerata come variazione dell’iscrizione il trasferimento dell’iscrizione stessa ad altro soggetto giuridico mediante affitto di azienda o di ramo di azienda a condizione che tali titoli abbiano una durata non inferiore ad anni cinque a decorrere dalla data di efficacia dell’iscrizione all’Albo dell’impresa locataria, oppure, in caso di impresa già iscritta, avere una durata almeno pari al residuo periodo di validità dell’iscrizione. Tra le più importanti novità del Decreto Ministeriale disciplinante l’Albo Nazionale Gestori Ambientali
– Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, 3 giugno 2014, n. 120 “Regolamento per la definizione delle attribuzioni e delle modalità di organizzazione dell’Albo nazionale dei gestori ambientali, dei requisiti tecnici e finanziari delle imprese e dei responsabili tecnici, dei termini e delle modalità di iscrizione e dei relativi diritti annuali”, in Gazzetta Ufficiale n. 195 del 23 agosto del 2014, si rilevano le semplificazioni concernenti i
provvedimenti di iscrizione/variazione/rinnovo delle aziende.

SCARICA PDF

Sommario
aggiornamenti
focus
gestione
gestione - giurisprudenza
rubrica - il punto sull'albo
rubrica - d.lgs. 231/2001 e anticorruzione
gli esperti rispondono
tribunale
tribynale
tribunale